Vai al contenuto

Il Serpente di Fuoco: l’attesa è terminata!

Da oggi sul Delos Store è disponibile l’e-book della prima delle “Cronache di Murgo il Ramingo”.

Il romanzo, lo ricordiamo perché nessuno indugi o si spaventi, è del tutto autoconclusivo, dato che il personaggio che fa da collante alla serie appare solo in forma di osservatore a distanza descrivendo i caratteri generali delle genti, in questo caso il Popolo del Sole, che incontra nei suoi viaggi e che saranno i veri protagonisti delle storie.

Vi regaliamo un piccola anticipazione con la quale speriamo di incuriosirvi. Il romanzo si apre con la trascrizione del brano più importante di un testo della tradizione del Popolo del Sole.

 

… ed è scritto che per mille anni la Città del Sole sorgerà nel luogo indicato dall’Agnello, fino al disseccarsi della sorgente.

Allora sarà designato un nuovo Agnello e il Vul Dulak verrà vestito con la pelle del Serpente di Fuoco e i due verranno mandati nel deserto, legati l’uno all’altro.

L’Agnello indicherà il luogo della nuova Città del Sole e il Vul Dulak ne reciderà la vita affinché dal suo sangue sgorghi una nuova sorgente.

Ma ben peggiore sarà il destino del Vul Dulak. Per quaranta giorni egli sarà tenuto prigioniero in una gabbia, esposto alla furia di Vebrah nonché all’odio e al disprezzo degli uomini, poi sarà sepolto sotto il Palazzo del Sole per sostenere la fonte cui l’Agnello ha dato vita.

… ed è scritto che la stirpe dei re doni il suo sangue per la rinascita di Città del Sole.

Dal “Libro del Rinnovamento”

 

La si potrebbe definire una profezia, ma a noi questo termine non piace; si tratta più di una “istruzione per l’uso”. Città del Sole vive isolata nel deserto e deve la sua vita alla fonte sulla quale è stata costruita. Un giorno questa fonte, come tutte, si disseccherà e il Libro del Rinnovamento dice al popolo che cosa accadrà quel giorno, anzi di più: che cosa andrà fatto.

In questo testo però c’è molto di più. Il Popolo del Sole si è rifugiato nel deserto per creare una società ideale, priva di violenza. Tutti gli abitanti di Città del Sole sono stati educati a rifiutarla radicalmente, mentre il Libro del Rinnovamento dice che qualcuno dovrà usarla per uccidere qualcun altro, e che questa violenza sarà l’atto fondativo della nuova Città. Un membro del Popolo del Sole dovrà smettere di essere ciò che è e diventare qualcosa di diverso: un demone odiato e disprezzato da tutti, il Vul Dulak.

Ma perché questo accada è necessario che sia vestito con la pelle del Serpente di Fuoco.

Sia detto per inciso, Vebrah è il Sole.

post 5_DSC1397

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *