1

Attendevamo trepidanti l’esito e sabato scorso è arrivato!

All’interno della DeepCon 18 che si svolge come tradizione all’interno del centro congressi dell’Hotel Ambasciatori di Fiuggi, è avvenuto l’annuncio dei vincitori dei premi Cittadella e Cassiopea, rispettivamente per il miglior romanzo fantasy e miglior romanzo di fantascienza uscito negli ultimi due anni.
Ebbene, il Serpente di Fuoco non ha vinto ma è arrivato secondo alle spalle di due vincitori ex-aequo: "Biancaneve Zombi" di Elena Mandolini e "Pestilentia" di Stefano Mancini. Qui trovate l'annuncio ufficiale dal blog del premio.

Noi purtroppo non siamo riusciti a partecipare alla premiazione perché il combinato disposto (Yuk! L'ho scritto perdavero?) tra distanza e qualche sventura personale ce lo ha impedito. Ed è stato doppiamente un peccato perché eravamo già stati alla Deepcon un paio di anni fa insieme a tutto il gruppo di Xomegap ed era stata un’esperienza divertente e soprattutto interessante perché tutti gli interventi a cui avevamo assistito erano stati di ottimo livello.
Ad ogni modo la cosa ci è stata prontamente comunicata dall’organizzazione del Premio e sfruttando una congiunzione astrale favorevole (mercoledì mi trovavo a Trieste per lavoro) siamo riusciti a recuperare la nostra targa direttamente sotto casa della presidentessa della giuria Fabiana Redivo.

Premiazione
La nostra premiazione ad personam

E niente… cosa possiamo aggiungere, se non che per noi è stata una grande soddisfazione?
Sicuramente questo: che diversi romanzi che hanno partecipato al premio si sono conquistati una puntata speciale all’interno del podcast Fantascientificast per cui rimanete sintonizzati!